Vino, sen. Vaccari “Nuove misure a sostegno dell’enoturismo”

    La Commissione Bilancio del Senato ha approvato un emendamento alla Legge di bilancio presentato dal senatore modenese del Pd Stefano Vaccari, capogruppo Pd in Commissione Ambiente, insieme ai colleghi di Campo progressista. Si tratta di misure a sostegno dell’enoturismo, un tema di cui il senatore modenese si è occupato in occasione del varo del Testo unico del vino. Ecco la sua dichiarazione:

    “Sta prendendo sempre più piede, anche nelle nostre cantine, una nuova forma di turismo legato alla scoperta e all’approfondimento della conoscenza del vino. Insieme ai colleghi di Campo progressista, abbiamo presentato sul tema dell’enoturismo uno specifico emendamento alla Legge di Bilancio che va, tra l’altro, a colmare una lacuna che non era stata affrontata, nei mesi scorsi, in occasione dell’approvazione del Testo unico del vino. Nell’emendamento si definisce, innanzitutto, cosa si intende per “enoturismo”, ovvero “tutte le attività di conoscenza del vino espletate nel luoghi di produzione, le visite nei luoghi di coltura, di produzione o di esposizione degli strumenti utili alla coltivazione della vite, la degustazione e la commercializzazione delle produzioni vinicole aziendali, anche in abbinamento ad alimenti, le iniziative a carattere didattico e ricreativo nell’ambito delle cantine”. Vengono, poi, previste semplificazione fiscali e amministrative per le imprese che hanno deciso di iniziare o allargare il loro campo di attività anche a questo specifico aspetto del turismo eno-gastronomico. Viene, inoltre, affidato al ministro delle Politiche agricoli, alimentari e forestali il compito di adottare, d’intesa con la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, un decreto che definisca le linee guida sui requisiti e gli standard minimi di qualità necessari per l’esercizio dell’attività enoturistica. Soprattutto in un settore come questo, fatto di competenze, esperienze e professionalità, non ci può essere posto per l’improvvisazione”.

        

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy