Fascicolo di fabbricato “Mappare il patrimonio immobiliare”

    Il senatore modenese Stefano Vaccari, capogruppo Pd in Commissione Ambiente, ha firmato, insieme al collega Marco Filippi e a una ventina di senatori, il disegno di legge che istituisce, su tutto il territorio nazionale, il fascicolo di fabbricato, documento di identità di cui dovrà essere fornito ogni immobile, redatto da un tecnico specializzato, che ne attesti le caratteristiche, gli eventuali punti critici e le operazioni di manutenzione e adeguamento effettuate nel tempo. “Si tratta di uno strumento fondamentale per la sicurezza degli edifici – conferma Stefano Vaccari – sul quale, tra l’altro, mi sono confrontato, a Modena, nel maggio scorso, con i rappresentanti degli amministratori di condominio”.

    Le drammatiche scosse di terremoto che hanno sconvolto il Centro Italia, come peraltro già avvenuto in Emilia e in Abruzzo, hanno confermato la necessità di rendere maggiormente sicure le nostre abitazioni e i nostri insediamenti produttivi. Il primo strumento da adottare in maniera generalizzata è il cosiddetto “fascicolo di fabbricato”, presente solo in alcune aree del Paese. “E’ per questa ragione – spiega il senatore modenese Stefano Vaccari, capogruppo Pd in Commissione Ambiente a Palazzo Madama – che, insieme al collega Marco Filippi, ho convintamente firmato e promosso il disegno di legge che istituisce l’obbligo nazionale di redazione, per ogni immobile, sia ad uso residenziale che non residenziale, del relativo fascicolo di fabbricato. Solo in questo modo saremo in grado di conoscere esattamente le caratteristiche del nostro patrimonio immobiliare, valutate da tecnici esperti, e soprattutto le necessità di adeguamenti, compresi quelli di natura antisismica. Nonostante alcune Regioni abbiano già provveduto a disciplinare la materia, non esiste un quadro organico di riferimento che definisca e controlli i requisiti di sicurezza degli edifici, non solo durante la loro realizzazione, ma anche nel corso della loro vita”. Il fascicolo in questione dovrà contenere planimetrie e grafici dell’edificio, le caratteristiche del sottosuolo, la tipologia delle fondazioni e della struttura portante, l’eventuale presenza di fessurazioni o lesioni, la rispondenza delle impianti alle norme vigenti”. Il fascicolo dovrà essere approntato a cura dei proprietari degli immobili, redatto da un tecnico abilitato e aggiornato periodicamente. “Per le spese sostenute per la redazione del fascicolo di fabbricato – aggiunge il senatore Vaccari – e per gli eventuali interventi di adeguamento sismico dell’immobile è riconosciuto un credito d’imposta pari al 50% delle spese sostenute dal proprietario”. Questi stessi argomenti, insieme ad altri, sono stati affrontati, alla fine del mese di maggio a Modena, nel corso dell’assemblea nazionale dell’Anaci, l’associazione degli amministratori di condominio. “Ho partecipato a quell’incontro – conclude Stefano vaccari – e con i rappresentanti dell’associazione mi sono confrontato proprio su questo tema e ho condiviso con loro alcuni spunti del disegno di legge”.

        

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy