Grandine, Vaccari “Sosterrò richieste degli agricoltori danneggiati”

Il senatore modenese del Pd Stefano Vaccari, capogruppo Pd in Commissione Ambiente, ancora una volta, si schiera al fianco degli agricoltori della Bassa modenese che hanno subito danni causati dalle calamità naturali. Ecco la sua dichiarazione:

“Come già in passato, anche in questa ennesima occasione, sosterrò in tutte le sedi possibili le richieste degli agricoltori che hanno subito danni alle colture in seguito alla violenta grandinata che ha colpito la Bassa modenese, la sera di Pasqua. E’ innanzitutto necessario che la Regione si attivi per la parte che le compete, ovvero la certificazione del danno e la dichiarazione dello stato di calamità regionale. Ha fatto bene, quindi, la nostra consigliera regionale Luciana Serri a sottoscrivere in tal senso una interrogazione alla Giunta regionale. Per quello che mi riguarda, ancora una volta, mi attiverò per prevedere una specifica deroga al decreto legislativo del 2014 che esclude dalle agevolazioni i danni alle produzioni e alle strutture ammissibili all’assicurazione agevolata. Si tratta di un tentativo che, al momento, non ha ottenuto i risultati sperati per le resistenze giunte dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, nonostante la disponibilità dimostrata dal Ministero dell’Agricoltura. Ho, infatti, presentato l’emendamento relativo ai danni già subiti nel 2015 dai pereti della zona di Finale Emilia sia al Collegato Agricoltura che al dl Milleproroghe e al dl Sisma. Il Governo accolse un ordine del giorno in materia in occasione della discussione del Collegato Agricoltura, ma poi non si è riusciti a superare le obiezioni del Mef. Ma io non demordo: gli agricoltori della Bassa modenese hanno già dovuto subire troppe volte le ricadute negative delle calamità naturali.

       

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy